Tanti auguri di buona Pasqua dalla Vis Artena

La Vis Artena desidera porgere alle proprie squadre e agli staff tecnici i migliori auguri di una buona Pasqua. «Anche quest’anno l’augurio di Buona Pasqua è condizionato dalla Pandemia. Da oltre un anno ci sta perseguitando, la speranza è quella che sparisca al più presto, il più possibile. Estendiamo tali auguri anche a tutti gli addetti ai lavori del Campionato di Serie D, alle società, ai Presidenti, ai calciatori e ai tifosi che ne fanno parte, e a tutte le testate giornalistiche che seguono il nostro calcio con grande professionalità e con tanta passione, conferendogli in ogni gara il lustro e il prestigio di una comunicazione sempre valida e precisa. Un pensiero e un augurio speciale, infine, ai tifosi del Vis Artena, che nonostante le porte chiuse, sostengono e non hanno mai fatto mancare ai ragazzi della prima squadra m il loro appoggio incondizionato e appassionato».

A parlare il Presidente rossoverde, Alfredo Bucci, che aggiunge: «lo scorso anno, di questi tempi, rivolgevo a tutti voi un messaggio augurale di una serena Pasqua esortandovi alla speranza. Quest’anno le preoccupazioni, i dubbi, i pensieri sul futuro non mi hanno abbandonato ma, in qualche modo, mi sembra di poter cominciare ad intravedere quello spiraglio di luce che a suo tempo invocavo con grande tristezza. L’inizio della campagna vaccinale, l’arrivo di nuove cure, ci induce a sperare con maggiore ottimismo ad un’alba ormai prossima. Riusciamo ad intravedere dietro le nubi una luce che si affaccia piano piano ma riconoscibile, luminosa, splendente: è la luce di una Resurrezione che arriverà ad investire anche il mondo sportivo. Cerchiamo di guardare il più possibile verso quella tenue luce che si nasconde dietro le nubi senza voltarci indietro, senza arrancare, senza disperare. Anche Dante, di cui quest’anno ricorrono i 700 anni dalla morte, ci ha raccontato, nella sua Commedia, un percorso simile a quello che stiamo vivendo noi: dalle tenebre alla luce, dal dolore alla salvezza. Questa Pasqua sia davvero Resurrezione. Un messaggio pieno di speranza. Un abbraccio di vero cuore e una serena,  felice e gioiosa Pasqua a tutti».

Ufficio Stampa