Serie D, girone G, 25^ giornata: Ostiamare – Vis Artena 2-0

 

Ostiamare (1-3-5-2): Giannini, Cerroni, Pompei, Olivera (28′ st Vasco), Cabella (38′ st Pedone), Esposito, Mastropietro, D’Astolfo, De Sousa (10′ st Nanni), Tortolano (44′ st Enrico Ferrari), Scaccia (41′ st Fabrizio Ferrari). A disposizione: Marchini, De Martino, Donnarumma, Renzetti. Allenatore: Scudieri.

 

Vis Artena (1-4-3-1-2): Manni, Sarcone, Chinappi (25′ st Esposito), Paolacci, Pagliaroli (38′ st Montesi), Sabelli, Delgado, D’Alessandris (12′ st Nannini), Cataldi, Cericola, Sakaj (39′ st Palombi). A disposizione: Tocci, Tordella, D’Angeli, Cerbara, Palmisani. Allenatore: Campolo.

 

Arbitro: Luca De Angeli di Milano; Assistenti: Giacomo Bianchi da Pistoia, Federico Linari da Firenze.

 

Marcatori: 9’pt De Sousa, 49’st Nanni.

 

Espulso: 35′ st Sabelli per doppia ammonizione.

 

Ammoniti: Olivera, Esposito, Mastropietro, Sarcone, Paolacci, Delgado.

 

Angoli: 5 (O); 7 (V).

 

Note: All’Anco Marzio di Ostia termina la serie di risultati utile della Vis Artena. Contro l’Ostiamare, seconda forza del campionato, la compagine rossoverde perde per due reti a zero. La squadra del patron Sergio Di Cori  resta all’ottavo posto in classifica con 34 punti a cinque lunghezze dalla zona playoff e con sei punti di vantaggio dalla zona playout. Domenica prossima gara interna (a Lariano) contro il Pro Calcio Tor Sapienza. Gara combattuta, fin dalle prime battute, con i ragazzi di mister Campolo che provano a fare il gioco; ma sono i padroni di casa che vanno in gol alla prima chance. Rifinitura di Olivera per De Sousa che, di testa, beffa Manni per l’1 a 0 lidense. La Vis Artena c’è e reagisce e, al 14′, sfruttando un intervento difensivo, di testa, di Esposito, che diventa preda di Pagliaroli. Il numero 7 conclude di prima intenzione, Giannini respinge e manda la palla in angolo. Altra iniziativa rossoverde, più tardi, con la conclusione potente di Delgado, ma anche in questa occasione Giannini respinge. Il primo tempo prosegue con un buon ritmo e diverse chance per gli uomini di Campolo ma alla fine del primo tempo è sempre 1 a 0 per i lidensi. Il secondo tempo si apre con l’ Ostiamare pericolosa: al 4′ Mastropietro, da destra, palla fuori di poco in diagonale; tre minuti dopo, Olivera conclude direttamente in porta: tiro velenoso, Manni manda la sfera in angolo. Al 21′ Cabella si libera e conclude, palla deviata in angolo da un attento Manni. La compagine rossoverde al 35′ resta in 10 per l’espulsione di Sabelli. Pochi minuti dopo la squadra lidense colpisce due legni: prima con Tortolano, poi con Vasco su calcio piazzato. L’Ostiamare insiste e al 94′, in pieno recupero, trova il 2 a 0 firmato Nanni.

 

 

Foto di Roberto Coculo